La diagnosi energetica (o audit energetico) è un'analisi approfondita in grado di fornire un'adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico della realtà sottoposta ad esame, al fine di individuare le opportunità di risparmio energetico ed economico. La diagnosi energetica quindi è volto a:

  • definire e quantificare il fabbisogno energetico del sito;

  • individuare correttamente tutte le fonti energetiche utilizzate;

  • analizzare in che modo l'energia viene utilizzata;

  • individuare le cause di eventuali sprechi;

  • suggerire gli interventi necessari al miglioramento della prestazione energetica del sito, valutando la fattibilità tecnica ed economica delle azioni proposte;

  • fornire adeguati strumenti di valutazione dell'efficacia delle azioni intraprese.

 

Le fasi della diagnosi energetica

L'attività di diagnosi, svolta in accordo con i requisiti di legge e le metodologie definite dalla norma UNI CEI/TR 11428, prevede l'esecuzione delle seguenti fasi:

  • Incontro preliminare con l'imprenditore al fine di raccogliere informazioni dettagliate dell’impresa e dell’attività svolta;

  • Raccolta dati storici relativi ai consumi energetici, fattori di aggiustamento, misurazioni di interesse correlate, conduzione e manutenzione di tutti i sistemi energetici rilevanti (illuminazione, macchinari di lavorazione, apparecchiature di ufficio, climatizzazione invernale ed estiva, produzione di acqua calda sanitaria), costi di manutenzione, prezzi di approvvigionamento correnti e previsti, altri dati economici rilevanti;

  • Visita in campo per acquisire la situazione aggiornata del sistema energetico del sito sottoposto ad audit (schemi di impianto, dati di targa, stato di manutenzione, parametri di funzionamento, ecc... );

  • Analisi energetica ed elaborazione dei dati raccolti, con riconciliazione dei dati storici e predisposizione di uno studio statistico dei dati di consumo e delle variabili rilevanti. Sulla base di queste elaborazioni precedenti vengono individuati gli indicatori energetici in grado di monitorare la prestazione energetica del sito e i valori di riferimento.

  • Individuazione di proposte di miglioramento delle prestazioni energetiche del sito produttivo individuate sulla base delle informazioni e dei dati raccolti.

 

Studio del sistema di telemonitoraggio a distanza

Sulla base dell'analisi energetica verranno individuati i principali punti di misura necessari al monitoraggio dell'assorbimento energetico del sito in modo da garantirne costantemente l'efficienza energetica e la verifica dei risultati conseguiti dall'eventuale realizzazione delle proposte di miglioramento.

Verrà studiato un sistema informatico personalizzato in grado di gestire la trasmissione dei dati rilevati dalla strumentazione in campo ad un server centrale ed eventualmente ad un server remoto per consentire il servizio di REMOTE ENERGY MANAGEMENT.

NUOVO Decreto Energivori (D.M. 21 dicembre 2017)
NUOVO Decreto Energivori (D.M. 21 dicembre 2017)

Cambiano le soglie per accedere alle agevolazioni per le aziende con forte consumo di energia elettrica. Dal 1° gennaio 2018, il...

Leggi tutto...

D.LGS. 102/14: NUOVI ADEMPIMENTI DI LEGGE IN MATERIA DI EFFICIENZA ENERGETICA
D.LGS. 102/14: NUOVI ADEMPIMENTI DI LEGGE IN MATERIA DI EFFICIENZA ENERGETICA

Il Decreto Legislativo 102 del 4 luglio 2014, in attuazione della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, ha introdotto...

Leggi tutto...

PREZZO UNICO NAZIONALE (PUN)

 

FASCIA PREZZO  (€/MWh)
Media mese 112,40
Media picco 118,44
Media fuori picco 109,07
Media F1 116,86
Media F2 121,49
Media F3 104,28
FASCIA PREZZO  (€/MWh)
Media mese 102,66
Media picco 111,31
Media fuori picco 97,90
Media F1 110,47
Media F2 108,36
Media F3 93,12

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies.

I understand